Il porto di Civitanova


Il porto di Civitanova rappresenta una grande risorsa per la nostra città  la cui importanza, però, è stata spesso ampiamente sottovalutata; in una realtà  a prevalente vocazione industriale il porto non è mai entrato in una strategia di sviluppo del nostro territorio. Il grande cambiamento sociale ed economico che interessa Civitanova, baricentro di un’area ben più vasta del territorio comunale,  ripropone però, con urgenza, la necessità  di inserire il nostro porto in un progetto di sviluppo più complessivo che abbia ricadute positive dal punto di vista produttivo, turistico e commerciale.

Civitanova – Il porto

Queste considerazioni, unite alla passione per il mare che spinge un numero crescente di persone verso il diporto, sono alla base delle iniziative del “Madiere” per sollecitare un impegno delle istituzioni, per il rilancio e la modernizzazione del nostro porto.

Il problema della sicurezza.
Il principale problema della nostra darsena è la scarsa sicurezza degli attracchi, in particolare nella parte occupata dal diporto;  la causa sta nel mancato completamento dell’imboccatura, che il piano regolatore, risalente agli anni 60, prevedeva esposta ai venti del primo quadrante (Nord e Nord-Est).  Come si può vedere in figura,

le onde (rappresentate dalle frecce rosse) entrano direttamente nella darsena o sono riflesse dal molo martello, e colpiscono i pontili con effetti molto pesanti.  Le foto di una mareggiata autunnale mostrano in modo molto chiaro la gravità  del problema.

 

Le onde investono le strutture a terra

 

 

 

Il livello del mare sale oltre la parte fissa dei pontili

 

 

 

 

 

Le strutture ricevono forti sollecitazioni